Via del Casale di San Pio V, 44 - 00165 Roma

PriMED

Prevenzione e interazione nello spazio Trans-Mediterraneo
PROGETTO NUMERO
ID 82382
CUP I ANNUALITA’: C35B18002040001

CUP II ANNUALITA’: C35H20000210001

FINANZIAMENTO RICONOSCIUTO (QUOTA LCU)
7.201,26 €
STATUS
In corso
INIZIO
14.1.2019
FINE
25.11.2021
DURATA
2 anni

Il PriMED è il primo rilevante progetto di prevenzione della radicalizzazione religiosa lanciato dal governo italiano, e, di fatto, il primo significativo investimento dello Stato italiano in materia.

Lanciato dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca scientifica mediante il bando MIUR: “Costituzione di reti universitarie italiane in attuazione di accordi di cooperazione tra le università italiane e quelle di Stati aderenti all’Organizzazione della cooperazione islamica” (Decreto Direttoriale di approvazione n. 3089 del 16/11/2018 – ID 82382), di durata triennale, è stato vinto con il punteggio di 96/100 da un’ampia cordata di università italiane (dodici) e appartenenti ai paesi OCI- Organizzazione della Conferenza (dieci), coordinata dall’Università del Piemonte Orientale.

La forza intrinseca del progetto di PriMED sta nell’avere condiviso e fatto convergere verso un unico punto strategico, quello che ispira l’azione dell’articolata rete di atenei coinvolti, le differenti e molteplici competenze scientifiche che animano il progetto.

Il Progetto PriMED affronta, in modo interdisciplinare, i bisogni conoscitivi e operativi connessi ai processi d’integrazione in Italia e al contrasto alla radicalizzazione attorno a tre assi:

  1. Cooperazione scientifica tra Italia e Paesi OCI sui temi dell’integrazione e della radicalizzazione tramite costituzione di una rete interuniversitaria di studenti, ricercatori e docenti ispirata al Learning by sharing;
  2. Formazione protagonisti delle politiche dell’integrazione e del contrasto alla radicalizzazione: enti territoriali, Prefetture, amministrazione penitenziaria (Ita- liani e di Paesi OCI) e pubblica sicurezza, scuola, strutture sociosanitarie, operatori economici;
  3. Formazione dirigenti e personale religioso per integrazione delle loro funzioni in Italia.
  • Organizzazione corsi di formazione;
  • Organizzazione meeting ed eventi.
1. UniversitĂ  del Piemonte Orientale (UPO)
Italia
2. UniversitĂ  degli Studi dell’Insubria
Italia
3. UniversitĂ  degli Studi Milano-Bicocca
Italia
4. UniversitĂ  degli Studi di Milano (UNIMI)
Italia
5. UniversitĂ  Cattolica del Sacro Cuore
Italia
6. UniversitĂ  degli Studi di Padova
Italia
7. UniversitĂ  degli Studi di Ferrara
Italia
8. UniversitĂ  degli Studi di Bari “Aldo Moro” (UNIBA)
Italia
9. UniversitĂ  LUM “Jean Monet” (LJM)
Italia
10. UniversitĂ  degli Studi di Roma Tre (ROMA TRE)
Italia
11. UniversitĂ  degli Studi di Torino (UNITO)
Italia
12. Link Campus University (LCU)
Italia
13. Université Saint-Joseph de Beyrouth (USJ)
Libano
14. Adam Barka University of Abéché
Ciad
15. Ziane Achour University of Djelfa
Algeria
16. Université Hassan II de Casablanca
Marocco
17. Abdou Moumouni University of Niamey
Nigeria
18. Université de Carthage
Tunisia
19. Université Mohamed V de Rabat
Marocco
20. Cairo University
Egitto
21. Université Sultan Moulay Slimane
Marocco
22. Université Internationale de Rabat
Marocco
Responsabile scientifico
Maurizio Zandri - Foto
Maurizio Zandri
Professore straordinario
Direzione tecnico-operativa
testimonial-team (Demo) (Demo)
Valentina Caferri
Project coordinator
Amministrazione
Logo RESEARCH font bianco, sfondo colorato
Ufficio Ricerca
Ufficio

Segui il progetto

To the end

Days
Hours
Minutes
Seconds
Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.